VESPA WORLD 2014

Mantova 14/15 Giugno 2014

 Alvaro (vespa 50 special ’75)  Paolo (vespa 50 pk ’85) Piero (vespa150 del ’61)   Roberto (vespa 200 del ’87) Aronne (vespa 125 del ’81)
Si è svolta a Mantova il più grande raduno mondiale di Vespe, sono giunti da 32 Paesi del mondo ne elenco alcuni: Brasile, Vietnam, Pakistan, persino dalla Russia sono giunti in Vespa percorrendo 3000 km.
E’ incredibile la passione che suscita questo scooter a 70 anni dalla sua creazione, che da mezzo di trasporto economico è diventato una icona, è esposto nella vetrine di moda, ed è usato normalmemte dai felici possessori.
Di conseguenza le quotazioni dell’usato sono aumentate.
Questo geniale mezzo è’ stato inventato nel primo dopo guerra dal’ Ingegnere aereonautico Corradino D’ascanio.
Torniamo a noi; Piero ha sfoderato il suo bellissimo 150 del ’61, magistralmente restaurato da una rinomata carrozzeria
Francese, ma si vergogna a dire quanto ha speso, comunque spesi bene.Roberto ha corrotto il suo amico farmacista e si è fatto prestare una vespa 200 del ’83, già con lubrificazione separata, dicendole: ”
vai tranquillo è tutto a posto”, meno male che al primo rifornimento abbiamo controllato, l’olio infatti era quasi finito. Aronne; si è fatto prestare da Piero un bel 125 del ’81, perfetto.
Paolo, notoriamente molto meticoloso, si è fatto prestare dalla figlia il cinquantino che le aveva regalato lui stesso, ma volendo ben figurare, ha fatto fare una “piccola elaborazione” (dice lui).
Poi ha cercato le gomme in mescola, meno male che non le ha trovate! Il risultato è che andava come una scheggia. Chi scrive, non avendo trovato l’affare “giusto”(prezzo basso,qualità alta) si è fatto prestare dalla figlia il suo cinquantino, e per non restare indietro da Paolo lo ha fatto “bombardare anche lui”.
Appuntamento sulla Rivoltana, tutti puntuali e gasati come ragazzini, ci accordiamo sulla velocità di
crociera di 60km/h, che per i nostri cinquantini è già alta, poiché è stato progettato per una velocità max di 40/45, (velocità codice) speriamo resistano fino alla fine! Bene, si procede in colonna, scopriamo un altro modo di vivere la moto. Mi ricordo i primi viaggi oltre 60anni fa! Con moglie e valigione di 20kg; già allora la vacanza era un trasloco!
Per arrivare a Viareggio ci abbiamo messo 10 ore! Sulla Cisa ho grippato 3 volte, però, dopo avere fatto raffreddare il motore, la fida Vespa ripartiva, non sono mai rimasto per strada. Però i Tir non c’erano e i camion con rimorchio andavano a 40 all’ora, invece adesso sono loro che ci sorpassano pericolosamente, sentiamo il risucchio e fin quando non è passata l’ultima ruota bisogna stare in campana, però tir permettendo, è bello sentire ronzare il 2 tempi, guardiamo il paesaggio, ogni tanto
Diego
ci affianchiamo e dialoghiamo, la gente ci saluta con simpatia. Ma le ore passano e Mantova è ancora lontana, e certo con gli attraversamenti dei paesi, le rotonde, le soste ai bivi non segnalati, e i rifornimenti la media che ne esce è più bassa delle corse ciclistiche. Siamo su una tangenzialina nei pressi di Cremona, Paolo è sdraiato sul Vespino con il naso sul manubrio, ad un tratto il motore si ammutolisce,
controlliamo, si è staccato il tubo della benzina, l’ho inseriamo e ripartiamo , dopo un po’ si stacca ancora, alla terza volta non riparte nemmeno a spinta, fermo un vespista, è di Cremona, si chiama Diego, è molto gentile, ci traina da un meccanico, la diagnosi è nefasta, il suono che emette non è molto confortante e poi non c’è compressione, bisogna aprire il motore, si parla della prossima settimana, dobbiamo lasciare il “cadavere”, Paolo sconsolato fa il passeggero di Roberto.
Man mano che ci avviciniamo a Mantova aumentano i Vespisti, il saluto è obbligatorio e molto caloroso. Verso le 17 arriviamo sulla piazza dove sono già disposte in buon ordine qualche migliaio di Vespe, dalle più antiche alle più recenti, qui viene fuori la fantasia del Vespista. Vediamo quelle perfettamente conservate come all’epoca, ma in contrasto anche con delle personalizzazioni estreme,sia di meccanica che di colori, ma la Vespa digerisce tutto e bene.
Ci incontriamo con gli amici Francesi di Piero, che fanno parte del Vespa Club Provenza con il loro Presidente filo francese Boldrini, su loro suggerimento ceniamo ai Garibaldini, in centro di Mantova, non male, ma tanta forma e poca sostanza, ma i Francesi sono Francesi!

Apprezziamo Mantova di sera, bei locali, tanti giovani tanta sana allegria,

VIVA LA VESPA!!!

     
Sabato andiamo al parco dove ci sono i vari stand espositivi, in uno di questi c’è il servizio noleggio.
Sabato, Paolo noleggia la nuova Vespa LX150, servizio eccellente anche se un po’ caro. Parata spettacolare, tutti incolonnati, ma educati, siamo immersi
in una nube azzurra, ma siamo talmente contenti che non ci accorgiamo nemmeno dell’inquinamento, arriviamo a S. Benedetto Po’, ci danno il sacchetto merenda abbastanza ricco, ci sediamo nel Parco al fresco e facciamo merenda, nota positiva, non ho notato neanche una Vespa ferma per guasti durante il percorso.
Alla sera gran cena di gala all’interno del Palasport, pensate 2500 persone servite a tavola!.
Grande organizzazione e d’altra parte non poteva fallire la mitica Piaggio.
 

Il mondo Vespa è una realtà tutta Italiana che va mantenuta viva!
Abbiamo scoperto che tutte le domeniche ci sono raduni Vespa in tutta Italia, ci è venuta la voglia di partecipare, Intanto Noi a ottobre andremo a Quella del Prosecco, chi si vuole aggregare?
È alla portata di tutti i "cadreguni"!.

Alvaro Cecotti


Alcune foto curiose.

  

Testo e Foto By Alvaro Cecotti

 

Gallery di Eventi correlati:

Vespa World Mantova 2014

Raduno Vespistico Naz. Colline del Prosecco 2014

VESPA Club Francia 2015

VESPA Club WORLD Francia 2016

Gemellaggio Vespistico del Prosecco 2016

Raduno Vespistico Perla del Veneto 2017

Vespa Raduno Mandello e Memorial Roberto Patrignani

Vespe Padane 2018

Vespa Club RHO 2019

Vespa Provance Avignone 2019

70° Anniversario fondazione VESPA CLUB MILANO

Vespa Castagnata Conegliano 2019


Home Page
Sab, 10/12/2019 23:10 La vecchia Pagina Iniziale
Gallerie Slide Show dal 2013
e-mail eventi@area100.net